Clicca qui per orari e giorni

 

Il percorso settimanale di questa stagione 2020 – 2021 traccia un sentiero leggero e profondo al contempo per condurti  verso il “trascendente”.

Oltre la percezione fisica esiste un mondo fatto di sensazioni, poi di immagini, poi di silenzio e di profonda pace..

Gli approfondimenti saranno cadenzati settimanalmente: si inizia con un tema di riflessione, si prosegue con una pratica di pranayama (respirazione) che aiuterà alla concentrazione e a ripulire da tutte le parole dette e poi immobilità e silenzio.

Il pranayama, la conoscenza del respiro e delle sue potenzialità per salute fisica, psichica e meditazione è ora più che mai, in tempi di Covid, salutare.

 

In presenza a Spazio Kailash, Rivoli
Certamente la presenza è magica
: il sostegno del gruppo, l’energia che si crea…
Nella sala dove ci incontriamo si pratica da 20 anni e il luogo restituisce molta potenza e concentrazione.

Su Skype o Zoom
Tuttavia se sei lontano e non ce la fai a spostarti, in via del tutto eccezionale,  potrai accedere “on line” tramite skype o zoom  (telefonami per informarti)

 

Calorosamente invitati gli allievi di yoga delle mie classi, tutti i praticanti che lo desiderino e anche tutti coloro che non praticano yoga ma vorrebbero  avere un percorso guidato attivo per conoscersi meglio.

Non ci sono “livelli”, nessun principiante o avanzato: solo il desiderio sincero del cuore di esserci e praticare “consapevolezza” insieme.

Ciò che troverai qui è il seme, il chicco di riso, ma la strada dovrai tracciarla tu dentro di te, se ne comprenderai il valore per la tua salute psico-fisica.

E ci sono dei regali da raccogliere se seguirai quella strada, ma non li potrai mai comperare…

Quindi, se accedi al mio percorso non ti dimenticare che cammineremo insieme per la stessa strada, che anche tu dovrai fare la tua parte, e se io avrò qualche cosa da insegnarti che non saprai, meglio cosi, sarà tutta ricchezza accumulata.

Non venire solo per curiosità.
La curiosità è lecita, certamente, ma piuttosto telefonami e ci parliamo un momento: posso aiutarti a scegliere il giusto percorso per ciò di cui hai bisogno..

Non è facile arrivare alla immobilità del corpo per poter meditare.

Meditare è azzerare le necessità del corpo e librarsi verso altre dimensioni: quelle che non vogliamo vedere, che non crediamo esistano, che non si toccano fisicamente, l’altra faccia di noi e della vita, l’aspetto invisibile che esiste ed è potente.

  • Aiuta a far affiorare ciò che veramente siamo
  • Aiuta ad amare la Vita
  • Aiuta a farci conoscere la nostra anima e le sue potenzialità
  • Aiuta a purificarci dalla spazzatura della vita quotidiana
  • Aiuta a chiarirsi le idee sulla gestione della propria vita
  • Aiuta a sopportare dolori di malattie invalidanti
  • Aiuta a stare bene, anche fisicamente ( ad ammalarsi di meno o a non ammalarsi)
  • Rinforza il corpo e l’anima.

Certamente la cosa migliore sarebbe di iniziare da hatha yoga, per alleggerire le tensioni del corpo fisico che spesso in meditazione, nella immobilità si lamenta, o di affiancare il percorso di meditazione a hatha yoga ( pratica più corporea):

Oppure se non ti piace praticare posizioni prevedi qualche trattamento corporeo perchè sciogliere la muscolatura e aumentare la flessibilità delle tue  articolazioni ti aiuterà a affrontare l’immobilità necessaria per gustare la vera meditazione profonda, se lo ritieni importante per te.

 

Considera anche il percorso di meditazioni sonore di purificazione

Vuoi approfondire l’argomento?

 

button link=”https://www.federicagazzano.it/contatti/” type=”big”] Contattami![/button]